Aspettando la Befana…

Aspettando la Befana…

3 Gennaio 2019 0 Di Nicoletta Viali

Aspettando la Befana nel magico mondo di Verduropolis

La Befana sta per arrivare anche nel regno di Verduropolis e, come potete immaginare, i nostri amici sono alle prese con i preparativi delle calze da appendere al camino.

Ognuno di loro sta facendo un rapido riassunto mentale di tutto ciò che ha combinato durante l’anno per riuscire a capire se, quest’anno, la Befana riempirà la sua calza con dolcetti e piccoli doni o con carbone.

Re Mais è un po’ preoccupato ed ha chiamato a rapporto Finocchietto Furbetto che, lo scorso anno, ha portato via tutte le calze dal gran camino reale per poi farle ritrovare il giorno dopo a casa di Melanzana Urbana che, in realtà, non gliel’ha ancora perdonata.

Lo scorso anno è passata per Verduropolis una befanina apprendista che, non essendo ancora esperta del compito assegnatole, ha fatto un po’ di pasticci confondendo i buoni con i cattivi così, non sapendo più come risolvere il problema, ha distribuito doni e caramelle a tutti indistintamente.

La Befana in persona si è molto arrabbiata con la befanina Gelsomina che è stata duramente redarguita e in questa festività 2019 dovrà dimostrare di essersi preparata accuratamente e non dovrà commettere errori.

… ma dove arriva la Befana?

La Befana ha una storia lunghissima che ha inizio moltissimo tempo fa, nell’epoca delle feste pagane dei Celti che popolavano molte regioni del Nord-Italia molti secoli prima del’inizio del Cristianesimo.

A quanto pare, quindi,  è una degnissima rappresentante del Made in Italy che poi, pian piano, si è fatta conoscere anche in altri Paesi.

Proprio perché così datata, in genere la si rappresenta come una vecchia donna che vola su di una scopa.

In questo suo volo visita casa per casa per riempire le calze che i bambini appendono la sera della vigilia al camino o, per chi vive in città e non ha il camino, vicino alla cappa della cucina.

Errata è l’idea che sia una strega perché, di fatto, la Befana è donna saggia e premia i buoni lasciando loro dolcetti, caramelle e piccoli giocattoli mentre castiga i monelli lasciando nella loro calza solo carbone o, in alcune regioni, aglio.

e voi, siete stati buoni?… certamente mi direte di si! se la Befana vi crederà o no…

Buona Festa dell’Epifania che… tutte le feste si porta via!