BrainEat Volley, si soffre tanto ma si continua a vincere

BrainEat Volley, si soffre tanto ma si continua a vincere

16 Marzo 2019 0 Di Dario Lombardi

Con qualche difficoltà in più, BrainEat Volley riesce a strappare ancora una volta la vittoria contro un avversario forte come l’Absinthe

I nostri amici di BrainEat Volley continuano la marcia vittoriosa e, dopo la pausa durata più di due settimane, sconfiggono in trasferta il temibile Absinthe, avversario già battuto nella prima fase di campionato con il risultato di 3-1.

Absinthe, in italiano, significa assenzio, uno degli alcolici più devastanti che si possano provare. I nostri eroi avevano già saggiato la forza alcolica dei loro avversari, e sapevano come affrontarli in maniera sobria e analcolica.

Anche gli assenziani hanno però fatto i compiti a casa, e per la partita valida per la seconda fase del campionato, hanno preso le contromisure per opporre strenua resistenza e strappare una gloriosa vittoria.

Nel primo set va tutto bene per i nostri amici, i quali non sono minimamente scossi dagli effluvi dell’alcol e si sbarazzano in fretta dell’Absinthe con un sonoro 25-13 che non ammette alcuna replica.

Sembra una gara in discesa, ma non lo è affatto: i ragazzi dall’assenzio facile rientrano in campo nel secondo set più agguerriti che mai e ristabiliscono la parità, battendo i nostri amici per 25-21. Il messaggio è chiaro: sarà una battaglia difficile.

Da qui si apre una gara in cui i nervi e la concentrazione la fanno da padrone, con le squadre che si ribattono colpo su colpo schiacciate e muri difensivi. Il terzo set è di BrainEat (25-20), il quarto viene vinto dall’Absinthe (25-23). Si va quindi al tie break.

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. E quando BrainEat gioca, per gli altri c’è poco da fare. Testa, cuore e grinta: così i nostri amici si portano a casa il 15-10 che decide l’incontro e sancisce il risultato finale sul 3-2.

Il cammino è ancora lungo e la prossima tappa sarà contro GMG Volley, gli unici capaci di sconfiggere i nostri amici. Riusciremo a vendicare la partita dell’andata?

Appuntamento a giovedì 21 marzo, ore 21.00 al palazzetto di Corso Sebastopoli.