Orizzonti scuola: l’importanza che ha lo studio

Orizzonti scuola: l’importanza che ha lo studio

24 Aprile 2019 0 Di Dario Lombardi

Orizzonti scuola: perché è importante studiare per un bambino e perché non deve essere percepito come un imposizione dall’alto

Quando un bambino vi chiede: “Perché devo studiare i babilonesi?”, voi cosa rispondete? La risposta più facile da dare è: “Perché devi fare i compiti”. Devi, una parola che non sempre piace alle persone. Anzi, molto spesso non è così. Quando una cosa viene fatta più per dovere che per altri motivi, è facile che si faccia mal volentieri.

Il risultato finale poi, potrebbe non essere dei migliori: finito sì, ma con sufficienza. E poi di questi babilonesi se ne perdono le tracce, almeno finché non si dovranno ristudiare qualche anno dopo. E anche qui compare la parola legata al mondo del dovere.

Per un bambino è importante sapere che se la maestra, o il maestro, dà loro un compito, non è tanto perché questo venga eseguito. Piuttosto, è importante fargli capire che cosa abbia di così importante. Rimaniamo con l’esempio dei babilonesi: lo sapevate che il codice di Hammurabi, re babilonese, è una raccolta di 282 leggi e si trova al Louvre di Parigi? Pensate che, a vederla in una teca, sembra un sasso enorme.

codice hammurabi

La storia insegna, la matematica stimola la logica, e tante altre materie possono stimolare la curiosità. E proprio quest’ultima è il moto che serve per poter ampliare i nostri orizzonti. Pensate ad un mondo senza curiosità: saremmo tutti monotoni e a fare sempre le solite cose!

Non bisogna dimenticare poi che studiando tanto si acquisisce una notevole cultura. Ai giorni nostri essere acculturati significa riuscire ad essere più ricchi, non tanto di soldi ma di cuore. E di persone di buon cuore, al giorno d’oggi, se ne ha bisogno come il pane!

Immagine di copertina © https://it.freepik.com/foto-gratuito/ragazza-con-un-grande-sorriso-in-una-classe_852690.htm