Favole della buonanotte: l’amore è sbocciato a Verduropolis!

Favole della buonanotte: l’amore è sbocciato a Verduropolis!

14 Maggio 2019 0 Di Dario Lombardi

Favole della buonanotte: c’è fermento nel regno di Verduropolis, due delle nostre verdure si sono dichiarate amore!

Dov’eravamo rimasti? Mi trovavo in una stanza con le principesse Verzina e Verzetta mentre mi rivelavano un segreto: Cetriolo Maggiordomo e Lattuga Lavasciuga sono innamorati! Loro ne erano sicure, ma io, Va-Lentina la lumachina, dovevo capire avevano ragione oppure no.

La festa per il primo maggio fu la grande occasione per vedere se i loro sentimenti erano davvero così profondi l’uno per l’altra, oppure se quelle due avevano esagerato con il romanticismo.

La grande sala era piena di addobbi e festoni, tutto sbrilluccicava per l’occasione e niente era lasciato al caso: l’arredamento, il cibo, il servizio in tavola… sembrava proprio che la festa fosse stata ben organizzata! Del resto il buon Re Mais, quando c’è da festeggiare qualche ricorrenza, non fa mancare mai niente!

Tutte le verdurine erano accorse per poter dare inizio ai festeggiamenti, e come era prevedibile, Cetriolo Maggiordomo e Lattuga Lavasciuga erano preoccupati più per il loro lavoro che del resto. Così io e le due principessine avevamo pensato ad un piano.

“Cetriolo Maggiordomo, Lattuga Lavasciuga, avete fatto molto per questa festa, perché non ve la godete un po’ anche voi?” dissi io a quei due.

“Sarebbe bello, ma chi baderebbe a servire i tavoli?” disse preoccupato Cetriolo Maggiordomo.

“Non c’è problema, ci pensiamo noi!” dissero in coro le due principesse.

“Due principesse che servono i tavoli? Ma quando mai?” disse un po’ sconcertata Lattuga Lavasciuga.

“Non vi preoccupate, piuttosto mettetevi a sedere in questo tavolo libero che vi portiamo subito da bere un bel succo di frutta!” e fu così che Cetriolo e Lattuga si ritrovarono, per la prima volta, da soli. I due però, non sembravano particolarmente loquaci: serviva un’idea per smuovere la situazione. Ed ecco che arrivò il mio momento!

In tutta lentezza, avevo posizionato sotto ai piatti un bigliettino per entrambi, con la scritta “ti devo dire qualcosa”. Quando Cetriolo Maggiordomo trovò il bigliettino lo lesse ad alta voce, e Lattuga Lavasciuga, con una certa meraviglia, gli chiese: “Cosa devi dirmi Cetriolo?”

Cetriolo Maggiordomo rimase per un momento senza parole, poi si schiarì la gola e disse: “Effettivamente vorrei dirti una cosa che ho nel cuore da troppo tempo, e forse il destino oggi ha deciso che devo liberarmi da questo peso: ogni volta che sono di servizio con te è sempre più piacevole di quando invece non ci sei. Il tempo con te è sempre bello per me”.

“Oh Cetriolo, non sai da quanto tempo avrei voluto dirti anch’io queste cose!”

“Sono innamorato di te!”

“Anche io sono innamorata di te!”

Quando hanno detto quelle frasi, io e quelle due romanticone di Verzina e Verzetta ci siamo messe a piangere dalla gioia! Eravamo super felici del nostro lavoro di dottoresse Stranamore e della coppia che eravamo riuscite a formare! E adesso che i due si sono dichiarati amore, come proseguirà la storia?